Chitarra classica

Docente del corso:
Davide Giancristofaro e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

In convenzione con:
Istituto Superiore di Studi Musicali (A.F.A.M.) “G. Braga” di Teramo

1° Corso

  • Scale diatoniche di una o due ottave in tutte le tonalità maggiori e minori, in prima posizione;
  • M. Giuliani:120 Arpeggi op.1;
  • AA.VV.: Studi, anche monodici, sul tocco libero e sul tocco appoggiato e sulla relativa capacità di variarne gli aspetti dinamici e timbrici;
  • AA.VV.: Studi sulla tecnica dell'arpeggio;
  • AA.VV.: Studi sui suoni simultanei che prevedano l'utilizzo del barré.

Esame di Promozione al 2° Corso

  • Scale diatoniche di una o due ottave in tutte le tonalità maggiori e minori, in prima posizione;
  • Esecuzione di alcune formule, a scelta della Commissione, tra 20 Arpeggi presentati dal candidato, tratti dall'op.1 di M. Giuliani;
  • Due Studi, anche monodici, a scelta della Commissione, fra quattro presentati dal candidato, che mettano in evidenza la padronanza del tocco libero e del tocco appoggiato e la relativa capacità di variarne gli aspetti dinamici e timbrici;
  • Due Studi sulla tecnica dell'arpeggio estratti a sorte, fra quattro presentati dal candidato;
  • Uno studio sui suoni simultanei, che preveda l'utilizzo del barré, estratto a sorte fra due presentati dal candidato.

2° Corso

  • Scale diatoniche di due ottave, anche con salti di posizione, in tutte le tonalità maggiori e minori;
  • M. Giuliani: 120 Arpeggi op.1;
  • AA.VV.: Studi sulle legature semplici ascendenti e discendenti;
  • Studio di composizioni di autori dei secoli XVI XVII XVIII tratte dal repertorio originale per Liuto, Vihuela o Chitarra antica.
  • Studio di brani tratte dalle seguenti opere di autori del XIX secolo:
    • D. Aguado: Metodo (parte seconda);
    • M. Carcassi: Esercizi progressivi dal “Metodo”; Piccoli pezzi op.11; Studi op.21;
    • F. Carulli: Piccoli pezzi op.121, op.174, op.211, op.241, op.246, op.333, Preludi op.114;
    • 14 Sonatine facili;
    • F. Molino: 18 Preludi – Valzer op.9;
    • A. Diabelli: Studi op.127;
    • M. Giuliani: Le papillon op.50 (da 5 a 20), lezioni progressive op.51 (da 1 a 6 e da 10 a 12), Studi op.139 n.1 e 2, Scozzesi op.33, Valzer op.59;
    • W. Matiegka: 12 Pezzi facili op.3;
    • N. Paganini: Ghiribizzi (i più facili);
    • F. Sor: Scelta di studi tratti dall'op.31, op.35, op.44, op.60.
  • Studio di brani tratti dalle opere dei seguenti autori del XX secolo:
    • J. Segreras: Le seconde lezioni;
    • E. Pujol: Estudios complementarios (da “Escuela Razonada”);
    • L. Brouwer: Studi semplici;
    • M.M. Ponce: Seis preludios Cortos;
    • A. Tansman: 24 pezzi facili.

Esame di Idoneità primaria

1° Prova

  • Scale diatoniche di due ottave, anche con salti di posizione, in tutte le tonalità maggiori e minori;
  • Esecuzione di alcune formule, a scelta della Commissione, tra 40 Arpeggi presentati dal candidato, tratti dall'op.1 di M. Giuliani;
  • Uno studio a scelta della Commissione, fra due presentati dal candidato, sulle legature semplici ascendenti e discendenti;
  • Una composizione a scelta della Commissione, fra due presentate dal candidato, di autore dei secoli XVI XVII XVIII, tratta dal repertorio originale per Liuto, Vihuela o Chitarra antica;
  • Due Studi estratti a sorte fra sei presentati dal candidato di almeno tre diversi autori del IXI secolo e scelti fra quelli indicati dal programma di studio del 2° corso;
  • Un brano, a scelta della Commissione, fra tre presentati dal candidato di autori del XX secolo, scelti fra quelli indicati dal programma di studio del 2° corso.

2° Prova

  • Esecuzione di un semplice brano in duo e/o con l'accompagnamento del pianoforte tratto dal repertorio (originale e/o trascritto) storico e/o contemporaneo;
  • Dar prova di conoscere le funzioni elementari di un programma di scrittura musicale su PC.